Continua il 22 novembre 2016, con la seconda tavola rotonda del progetto “Screening gratuito per i tumori della pelle: missione possibile”, il percorso delineato dal movimento paneuropeo Euromelanoma, con il supporto di Inrete e il contributo non condizionante di LEO Pharma.

Il progetto è dedicato alla costruzione di una nuova politica di governance in merito alla prevenzione e allo screening gratuito dei tumori cutanei.

Durante l’incontro è stato presentato il Position Paper, elaborato dal Centro Studi IMS Health, nel quale sono confluiti i dati clinici e di impatto economico raccolti nella prima fase del progetto, che ha coinvolto in particolar modo gli outdoor workers, categoria di lavoratori ormai riconosciuta come più a rischio rispetto a questa tipologia di lesione cutanea.

La roundtable ha coinvolto i Ministeri della Salute, del Lavoro e della Difesa, la Regione Lazio e gli interlocutori istituzionali e scientifici del primo tavolo di lavoro, che si è tenuto il 13 luglio scorso e che ha dato inizio e voce al progetto.

Al termine dei lavori, è stata presentata anche un’anteprima del Protocollo interministeriale – con una proposta d’intesa tra i Ministeri della Salute, del Lavoro e della Difesa – che avrà la funzione di regolare la prevenzione e lo screening gratuito di questa tipologia di tumori.

Euromelanoma.Inrete.LeoPharma.screening.gratuito.tumore.pelle